© 2023 by The Axis Group

Proudly created with wix.com

Ristrutturazione di un immobile residenziale - Parte V - Regolamento d'igiene Legnano - Requisiti degli alloggi

January 8, 2018

Proseguiamo con la presentazione della V Parte riguardante i Consigli utili per ristrutturare:

Basandoci sul regolamento d'igiene del Comune di Legnano, in vigore dal settembre 2004, illustriamo quali sono le caratteristiche ed i requisiti degli alloggi abitativi. Attenzione sono indicazioni igienico sanitarie che potrebbero subire degli aggiornamenti o essere differenti per altri Comuni. Verificare sempre la presenza di possibili aggiornamenti. Si riportano solo a titolo esemplificativo per far capire quali elementi interagiscono e influenzano alcune scelte progettuali.

 

ILLUMINAZIONE

 

3.4.9  Soleggiamento
Al fine di assicurare un adeguato soleggiamento agli alloggi ad un solo affaccio non devono essere di norma orientati verso nord. E' pertanto vietato la realizzazione di alloggi con tale affaccio in cui l'angolo frontale tra la linea di affaccio e la direttrice Est - Ovest sia inferiore a 30 gradi. 

 

3.4.10  Aeroilluminazione naturale

Tutti gli spazi degli alloggi di cui all'art. 3.4.3 lettera a) e b) devono avere una adeguata superficie finestrata ed apribile atta ad assicurare l'illuminazione e l'areazione naturale.

 

Possono usufruire di aeroilluminazione solo artificiale:

a) i locali destinati ad ufficio, la cui estensione non consente un adeguata illuminazione naturale dei piani di utilizzazione;

b) i locali aperti al pubblico destinati ad attività commerciali, culturali e ricreative, nonché i pubblici esercizi;

c) i locali destinati ad attività che richiedono particolari condizioni di illuminazione;

d) i locali destinati a servizi igienici fermo restando quanto previsto all'art. 3.4.22, gli spogliatoi e i ripostigli;

e) i locali non destinati alla permanenza di persone;

f) gli spazi destinati al disimpegno e alla circolazione orizzontale e verticale;.

In tal caso gli spazi di cui alle lettere a), b),c) devono rispettare i requisiti di condizionamento ambientale di cui agli artt. 3.4.47 e 3.4.48.

Per i locali e gli spazi di cui ai punti e) ed f) è consentita l'installazione di impianto che garantisce idoneo ricambio d'aria. 

3.4.11  Requisiti minimi di illuminazione naturale diretta 

La superficie finestrata, dovrà assicurare  in ogni caso un fattore medio di luce diurna non inferiore allo 0.018, misurato nel punto di utilizzazione più sfavorevole del locale ad un'altezza di 0.9 m dal pavimento.

Tale requisito si ritiene soddisfatto qualora la superficie finestrata verticale utile non sia inferiore al 12.5% ( 1/8 ) della superficie del pavimento dello spazio abitativo utile. Tale norma vale  solo per  i locali la cui profondità non superi di 2.5 volte l'altezza del voltino della finestra misurata dal pavimento e quando non esistano ostacoli, come precisato nei successivi art. 3.4.13 e 3.4.15.

 

legenda

 

L = lunghezza dell'aggetto superiore

 

p= proiezione dell'aggetto=L/2 si calcola solo per L>120cm

 

a= superficie finestrata utile per 1/3 agli effetti della aeroilluminazione

 

b= superficie utile agli effetti dell'aeroilluminazione

 

c= superficie anche se finestrata comunque non utile ai fini dell'aeroilluminazione ( c= 60 cm )

 

La superficie finestrata utile è uguale a:          b+1/3 di a

 

3.4.12  Superficie illuminante utile

Per superficie illuminante utile, che deve essere riportata in tabella sul progetto, si intende la superficie totale dell'apertura finestrata detratta la eventuale quota inferiore  fino ad un'altezza di 60 cm e la quota superiore eventualmente coperta da sporgenze, aggetti, velette (balconi, coperture ecc.) superiore a 120 cm, calcolata per un'altezza p= L/2 (ove p= proiezione della sporgenza sulla parete e L= lunghezza della sporgenza all'estremo alla parete in perpendicolare ) così come dallo schema esplicativo.

La porzione di parete finestrata che si verrà a trovare nella porzione "p" sarà considerata utile per 1/3 ali effetti illuminanti.

 

 

In fase di progettazione degli spazi interni bisogna stare molto attenti al rapporto tra le superfici utili dei locali e la dimensione delle aperture finestrate in quanto come visto sopra questo rapporto determina il grado di luminosità degli spazi e un adeguato ricambio d'aria.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Posts in primo piano

Zona bagno_01

March 22, 2019

1/6
Please reload

Posts recenti