© 2023 by The Axis Group

Proudly created with wix.com

Ristrutturazione di un immobile residenziale - Parte VII - Regolamento d'igiene Legnano - Cucina - spazi di cottura

February 1, 2018

Proseguiamo con la presentazione della VII Parte riguardante i Consigli utili per ristrutturare:

Basandoci sul regolamento d'igiene del Comune di Legnano, in vigore dal settembre 2004, illustriamo quali sono le caratteristiche delle cucine e spazi di cottura negli alloggi abitativi residenziali. Attenzione sono indicazioni igienico sanitarie che potrebbero subire degli aggiornamenti o essere differenti per altri Comuni. Verificare sempre la presenza di possibili aggiornamenti. Si riportano solo a titolo esemplificativo per far capire quali elementi interagiscono e influenzano alcune scelte progettuali.

 

 

3.4.72  Caratteristiche degli spazi destinati a cucina con fornelli a gas 

Ogni alloggio deve essere servito da un locale di cucina o da una zona o angolo cottura per la preparazione degli alimenti che oltre ai requisiti generali deve avere le seguenti caratteristiche:

1) avere le superfici delle pareti perimetrali piastrellate o rivestite di materiale liscio, lavabile ed impermeabile per un'altezza di 1.8 m per tutta la zona cottura o su tutte le pareti quando il locale abbia superficie uguale o inferiore a 9.0 m, o volume uguale o inferiore a 21 m3; per dimensioni superiori è consentito che tale rivestimento sia limitato alle sole pareti della zona preparazione e cottura dei cibi per almeno un lato intero ed i due lati contigui per una lunghezza non inferiore a 1.5m.

 

2) una dotazione minima di impianti ed attrezzature costituita da: lavello, attrezzatura idonea per la cottura ed il riscaldamento dei cibi, cappa sopra ogni punto cottura idonea ad assicurare la captazione e l'allontanamento dei vapori, gas ed odori, che dovranno essere portati ad esalare oltre il tetto con apposita canalizzazione coronata da fumaiolo.

La cabina cottura, ove prevista deve avere le caratteristiche di cui sopra, una superficie minima di 3 m2, ampia comunicazione con il locale soggiorno-pranzo, nonché idonea aeroilluminazione.

 

Per quanto riguarda lo scarico delle acque della cucina bisogna prevedere un collegamento alla rete di scarico. Attenzione alla distanza tra il lavandino e la colonna di scarico verticale non deve essere eccessivamente lontana per garantire con adeguata pendenza del tubo il buon funzionamento dello scarico. 

 

Quindi attenzione la cucina è uno spazio con dei vincoli molto importanti per quanto riguarda la sua collocazione spaziale. Collocazione condizionata dalla posizione dallo scarico delle acque e dalla posizione della canna di esalazione per lo smaltimento dei fumi, vapori ed odori, come riportato nell'articolo qui sopra.

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Posts in primo piano

Zona bagno_01

March 22, 2019

1/6
Please reload

Posts recenti